Sicurezza

La solida affidabilità dei nostri pneumatici
è il risultato delle più avanzate tecnologie
abbinate ai nostri anni di esperienza sulla strada

Manutenzione

Pratici consigli di manutenzione ordinaria e linee guida per la sicurezza tecnica, per garantire sempre le migliori prestazioni dei vostri pneumatici Metzeler

  • Prestazioni
    su strada
  • Pneumatico
    nuovo
  • Montaggio del pneumatico
  • Stoccaggio dei pneumatici
  • Danni e
    riparazioni
  • Costruzione dei pneumatici

Pressioni

Un pneumatico va sempre gonfiato alla pressione corretta ed è opportuno assicurarsi di controllare frequentemente la pressione di gonfiaggio a freddo, almeno una volta alla settimana. Nonostante la maggior parte dei motociclisti ami lavorare sulle proprie moto, raramente effettua i controlli sulle pressioni, che sono fondamentali per una guida sicura. Una pressione troppo elevata comprometterà il vostro comfort di guida e diminuirà la dimensione dell'area di contatto del pneumatico con la strada. Una pressione sotto il livello consigliato invece si tradurrà in una minor maneggevolezza. Una pressione impropria e insufficiente provocherà anche una più rapida usura del pneumatico, un aumento del consumo di carburante, una velocità massima inferiore e un minor controllo. La corretta pressione è quella contenuta sul libretto di manutenzione della moto, mentre le informazioni contenute dsul nostro manuale devono essere considerate solo come un riferimento. Attenzione: quando la pressione consigliata è stata cambiata per uso fuori delle strade pubbliche (su pista o fuoristrada) questa deve essere poi riportata alle condizioni indicate sul libretto.

Indice di carico e codice di velocità

L'indice di carico e il codice di velocità sono due valori già inclusi nella descrizione della misura. La portata è identificata da un numero indice che non deve essere superato (rispettare il peso massimo consentito dal motoveicolo). Il peso massimo consentito deve includere passeggero, valigie e attrezzature per i lunghi viaggi.

Run-in

Per una prestazione ottimale, bisognerebbe guidare con cautela con i pneumatici nuovi per i primi 100-200 km. Durante questo periodo iniziale si sconsigliano improvvise accelerazioni, brusche frenate e una guida troppo spinta.

Spessore del battistrada

Legalmente un pneumatico va cambiato in accordo con leggi nazionali. Metzeler raccomanda di cambiare i pneumatici sotto i 2mm di battistrada residuo.

Nuovo pneumatico

Quando si monta un pneumatico tubeless nuovo su un cerchio tubeless, bisogna sempre usare una valvola nuova. Metzeler raccomanda vivamente ciò perché il corpo delle valvole usate nei cerchi tubeless è costituito da materiale che indurisce e invecchia con il passare del tempo. Questo processo avviene più rapidamente se la valvola viene a contatto con olio, ozono o altri elementi nocivi. Quando si frena o si accelera, la valvola viene piegata dalle forze dinamiche. In tali condizioni, una valvola vecchia può rompersi e causare una perdita d’aria improvvisa. Metzeler raccomanda l’uso di valvole con stelo corto. Ad alta velocità, forze centrifughe di notevole entità agiscono sulla valvola e sulla tensione della molla. La pressione dell’aria non è sufficiente a mantenere la valvola chiusa. Le valvole con stelo corto, grazie alla loro massa inferiore (rispetto a quelle con stelo lungo), rimangono chiuse anche ad alta velocità. I pneumatici tubeless Metzeler possono essere montati su cerchi tubetype a patto che vengano rispettate le seguenti regole: devono essere utilizzati solo con camere d'aria Metzeler, hanno una velocità massima consentita di 230 km/h e devono osservare le regole imposte dalla casa motociclistica.

Montaggio dei pneumatici - informazioni importanti

I pneumatici devono essere utilizzati solo su veicoli per i quali sono stati originariamente approvati dalla casa motociclistica. Qualsiasi altro uso può essere pericoloso. Controllare se il pneumatico ha le frecce direzionali. Se ne è provvisto, è necessario montare il pneumatico in modo che la freccia punti nel senso di rotazione. Alcuni pneumatici Metzeler hanno un punto rosso sulla parete laterale. Questo indica il punto più leggero e deve essere posizionato accanto alla valvola. Per lubrificare il tallone, utilizzare il lubrificante di montaggio pneumatico o acqua saponata. Per posizionare il tallone: togliere il nucleo dello stelo della valvola e gonfiare il pneumatico. Per motivi di sicurezza non gonfiare i pneumatici del motociclo a più di 40 psi (2,8 bar); per gli scooter pneumatici non superare il 150% della pressione massima indicata. Assicurarsi di reinstallare lo stelo della valvola e gonfiare il pneumatico/camera d'aria alla pressione raccomandata. Controllare le linee di controllo del tallone per un corretto allienamento di montaggio. Se i talloni non sono correttamente posizionati, dovrete sgonfiare i pneumatici/came d'aria e ripetere la procedura descritta sopra.

Equilibratura delle ruote

I corpi elastici come i pneumatici non possono essere realizzati con una forma perfettamente circolare e un equilibrio perfetto. Pertanto, abbiate cura di bilanciare un pneumatico nuovo dopo averlo installato. Esistono due modalità di bilanciamento di un pneumatico: statica e dinamica. L’equilibratura statica può essere effettuata senza far girare la ruota e consente di misurare il grado di deviazione delle masse rispetto al piano centrale della ruota. Metzeler raccomanda l’equilibratura dinamica per cerchi con ampiezza superiore a 2,5 pollici.

Allineamento delle ruote

Abbiate cura di allineare le vostre ruote ogni volta che viene rimossa la ruota posteriore o viene regolata la catena. Ogni rotazione di una ruota allineata scorrettamente provoca una maggiore usura del battistrada, riduce la resa chilometrica e compromette le azioni di sterzatura e inserimento in curva.

Istruzioni per lo stoccaggio

La temperatura di conservazione deve essere inferiore a 25° C. Una temperatura superiore a 50° C, in particolare se la rotazione del magazzino non è sufficiente, può causare deterioramento, tale da ridurre la durata dei pneumatici. Evitare il contatto con fonti di calore. Temperature molto basse non sono di per sé dannose, ma possono provocare rigidità del pneumatico. In questo caso, non devono essere deformati nella movimentazione. Se i pneumatici devono essere utilizzati immediatamente, è necessario tenerli per qualche ora in una zona con una temperatura di circa 20° C.

Riparazione dei pneumatici

Pneumatici tubeless: date le normative specifiche dei diversi governi nazionali, non possiamo fornire raccomandazioni di validità generale circa la riparazione dei pneumatici. Per informazioni relative alle normative della vostra nazione, vi preghiamo di fare riferimento al vostro distributore. Qualora siate autorizzati a riparare un pneumatico, vi consigliamo di occuparvi soltanto di piccole forature limitate all’area del battistrada, facendo uso di funghetti in gomma autosigillanti. Il riparatore è il solo responsabile della riparazione e di qualsiasi istruzione fornita all’utilizzatore riguardante il pneumatico da riparare. I pneumatici tubeless riparati non devono mai essere provvisti di camera d’aria. Pneumatici con camera d’aria: la riparazione non è consentita. I pneumatici forati devono essere dotati di una camera d’aria nuova. Inoltre, il pneumatico e il cerchio devono essere esaminati da un esperto. Il pneumatico forato deve essere riparato tramite un processo di vulcanizzazione realizzato da un esperto, per evitare che l’umidità ne aggredisca la struttura. Il riparatore è il solo responsabile, nei confronti dell’utilizzatore, della riparazione e di qualsiasi esame del pneumatico riparato.

Tagli

Non è consentito tagliare o deformare il disegno battistrada dei pneumatici perchè potrebbero avere un effetto negativo sia sulle prestazioni che sulla sicurezza.

Uso del dinamometro

Le misurazioni effettuate tramite dinamometro sottopongono i pneumatici a carichi estremi. È possibile che durante i test si verifichino dei danni, spesso non visibili, che successivamente, in certe condizioni, possono provocare rotture. I pneumatici moto che sono stati testati con un dinamometro non devono essere impiegati successivamente su strada.

Tipologie costruttive

Metzeler fornisce tre tipologie di costruzione diverse: pneumatici Bias (“-”), pneumatici Bias-belted (“B”) e pneumatici radiali (“R”). La capacità del pneumatico di sopportare le forze laterali e periferiche è differente a seconda del tipo di costruzione. Di conseguenza, una combinazione di pneumatici con costruzioni diverse può influenzare le prestazioni della moto. Sono consentite soltanto le combinazioni specificate negli elenchi dei produttori di moto.

Modelli differenti

Metzeler offre svariati modelli di pneumatici, sia anteriori che posteriori, destinati a usi diversi. I modelli specifici anteriori e posteriori sono complementari. Non è possibile, per esempio, accoppiare un pneumatico da strada a un modello off-road.

Marca anteriore e posteriore

Usare simultaneamente pneumatici anteriori e posteriori di marche diverse può causare dei problemi. Purtroppo non possiamo testare pneumatici Metzeler accoppiandoli a quelli della concorrenza e quindi raccomandiamo vivamente - per motivi di sicurezza - di utilizzare pneumatici Metzeler sia anteriormente che posteriormente.